la strada del biologico calabrese

Perché Biologico

BIOCALABRIA

Il nuovo Regolamento del buon vino biologico

  • PDF
  • Stampa
  • E-mail

 

UvaA febbraio 2012 lo SCOF (Standing Commitee on Organic Farming) ha finalmente approvato il Regolamento Europeo sulla vinificazione bio. L'iter per l'approvazione del regolamento sulla vinificazione bio non è stato veloce, né rapido ed il testo non è certo quello che il settore del biologico italiano aveva inizialmente proposto, tuttavia è importante aver finalmente ottenuto un compromesso tra tutti gli Stati europei, cosa che è stata possibile anche grazie all'iniziativa di AIAB dentro la Carta Europea di Vinificazione Bio e dentro IFOAM-EU.

Il regolamento entrato in vigore con il contrassegno n. 203/12 diventerà operativo con il prossimo 1agosto. Ciò comporterà importanti novità nel campo della vinificazione biologica. Infatti sino ad oggi era possibile etichettare il vino solamente come "da uva da agricoltura biologica" e non era possibile utilizzare il logo europeo, invece il nuovo regolamento prevede la possibilità di etichettare come bio anche il vino delle annate precedenti, purché se ne possa dimostrare la conformità alle norme europee, mentre dalla vendemmia 2012 non sarà più possibile etichettare il vino come "da uva da agricoltura biologica".

Leggi tutto...

 

Si sceglie sempre di più “bio”!

  • PDF
  • Stampa
  • E-mail

prodotti_bioNel 2011, secondo i dati del Panel delle famiglie Ismea/GFK-Eurisko, i consumi domestici sono cresciuti dell'8,9% in valore, registrando ancora un ottimo incremento nel corso di un anno caratterizzato da un inasprimento della crisi economica, seppure in rallentamento rispetto al 2010.

Maggiori incrementi si sono registrati in particolare per lattiero-caseari (+16,2%), per le uova (+21,4%) e per altre referenze come biscotti, dolciumi e snack (+16,1%) e bevande analcoliche (+16%). Più contenuti gli acquisti di ortofrutta fresca e trasformata (+3,4%), che resta comunque la categoria guida tra i prodotti biologici, raggiungendo un'incidenza sul totale pari a quasi un terzo in termini di valore. Il paniere degli acquisti è sempre ricco di pasta, riso e sostituti del pane, anche se il bilancio 2011 risulta particolarmente negativo per la pasta bio, i cui acquisti si sono ridotti di oltre l'11%. Anche per carni e salumi emerge in generale una flessione dell'8,2% degli acquisti, in un'annata negativa inoltre per gli oli (-18,6%) e per la categoria "zucchero, caffè e tè"(-3,4%).

Leggi tutto...

 

Biofach 2012, è stato presentato il marchio “BIOCALABRIA”

  • PDF
  • Stampa
  • E-mail

Venerdì 17 Febbraio 2012 presso il Padiglione 1 stand 340 di AIAB del Salone Internazionale Biofach a Norimberga è stato presentato il marchio “BIOCalabria” da parte del Consorzio Medea (Mediterranean Ecological Alimentation), alla presenza del presidente federale AIAB Alessandro Triantafyllidis, della responsabile nazionale del settore promozione e servizi di AIAB Caterina Santori, nonché di numerosi buyer e operatori internazionali del settore biologico.
Il marchio BIOCalabria rappresenterà le realtà agrobiologiche della Regione Calabria, come previsto nel Progetto “Promozione delle produzioni agrobiologiche calabresi”, Misura 133 del PSR 2007/2013 della Regione Calabria, e valorizzerà quelle produzioni ottenute con metodo biologico. I prodotti a marchio “BioCalabria” saranno espressione del territorio e della tradizione, perché dietro ogni prodotto c’è anche la storia e la bellezza del luogo in cui è stato prodotto.

1  2  3  4  5  6

logoBio

 

Pagina 3 di 3

plane srl