Faq

  • PDF
  • Stampa
  • E-mail

CHE COS’E’ L’ AGRICOLTURA BIOLOGICA?

Il termine "agricoltura biologica" indica un metodo di coltivazione e di allevamento che ammette solo l'impiego di sostanze naturali, presenti cioè in natura, escludendo l'utilizzo di sostanze di sintesi chimica (concimi, diserbanti, insetticidi). Agricoltura biologica significa anche sviluppare un modello di produzione che eviti lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali, in particolare del suolo, dell'acqua e dell'aria, utilizzando invece tali risorse all’interno di un modello di sviluppo che possa durare nel tempo. L'agricoltura biologica è un metodo di produzione definito dal punto di vista legislativo a livello comunitario con un primo regolamento, il Regolamento CEE 2092/91, sostituito successivamente dai Reg. CE 834/07 e 889/08 e a livello nazionale con il D.M. 18354/09.

ENTRARE NEL SETTORE BIOLOGICO: COSA FARE ?

Per entrare nel settore biologico ed avere l'opportunità di commercializzare i prodotti come biologici, le aziende agricole, agro-zootecniche e di trasformazione devono rispettare le norme tecniche contenute nel regolamento comunitario REG. CEE 2092/91 e sottoporsi al controllo di un ente autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole Forestali.

CHI GARANTISCE IL BIOLOGICO?

L’agricoltura biologica è l’unica forma di agricoltura controllata in base a leggi europee e nazionali. Non ci si basa, quindi, su autodichiarazioni del produttore ma su un Sistema di Controllo uniforme in tutta l’Unione Europea. Gli organismi nazionali che possono effettuare i controlli e la certificazione delle produzioni biologiche sono riconosciuti con decreto del Ministero delle Politiche agricole e forestali, e sono sottoposti a loro volta al controllo dello stesso ministero e delle regioni.

COME RICONOSCERE I PRODOTTI BIOLOGICI?

La garanzia che ci troviamo davanti ad un prodotto proveniente da agricoltura biologica è data dall’etichettatura. Con il 1° luglio 2010 è entrato in vigore l’uso del nuovo logo europeo sulle etichette dei prodotti biologici. Il logo europeo del biologico rappresenta infatti una foglia stilizzata disegnata con le stelline dell’unione europea. Inoltre dall’entrata in vigore del Reg.CE 271/10 il logo viene così definito:

«Logo di produzione biologica dell’Unione europea»

logo2

CHI PUO’ ASSOCIARSI AL CONSORZIO MEDEA?

In regolarità con quanto sostenuto dallo Statuto vigente del Consorzio Medea possono essere socie del Consorzio le imprese singole ed associate che operano nel settore agroalimentare e che dimostrano con titolo documentale di essere impegnate nell’applicazione di metodologie produttive conformi alle disposizioni europee sulla regolamentazione dei sistemi eco compatibili.

COME ASSOCIARSI AL CONSORZIO MEDEA?

Per associarsi al Consorzio Medea ed entrare a far parte della rete di sviluppo commerciale del brand BIOCALABRIA è necessario fare una regolare richiesta di ammissione a socio, con indicazioni della ragione sociale e della sede. Il consiglio di amministrazione, previa verifica della documentazione presentata dall’azienda richiedente, deciderà sulle domande di ammissione in occasione del primo consiglio utile, dandone comunicazione all’interessato entro 15 giorni della deliberazione tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.

end faq

 
plane srl